Barbara D’Urso ci rivela i suoi segreti di bellezza

Barbara D’Urso ci rivela i suoi segreti di bellezza.

In un’intervista, la popolare conduttrice televisiva racconta le sue “ricette di giovinezza”, che ogni donna può mettere in pratica ogni giorno, anche se il lavoro e la cura della casa le lasciano poco tempo libero.

Quando rivelo la mia vera età, tutte le persone che incontro mi dicono, stupite: “Ma tu non ne dimostri più di quaranta”, come fai?”. Questo ha fatto nascere la voce che io sia rifatta. E invece no. Non sono mai andata da un chirurgo in vita mia. Il merito del mio viso “senza età” sta solo in una serie di piccoli accorgimenti, basati su un’alimentazione corretta e su sane abitudini di vita. 

-Ci racconti la sua giornata tipo. Ci spieghi come applica a se stessa i segreti di bellezza che svela nel suo libro “Quanti anni mi dai?”.

“Mi sveglio presto, alle sette meno un quarto. E la prima cosa che faccio è respirare a pieni polmoni. Parlo di una tecnica di respirazione speciale, che mi aiuta a fare il pieno di energia. Appena sveglia, a letto, faccio dieci respiri lenti e profondi a bocca aperta, con la pancia, cercando di riempire i polmoni più che posso. Sembra una cosa da nulla, invece è un toccasana, perché favorisce la circolazione del sangue e aiuta il corpo a smaltire le tossine. Quindi mi alzo e mi passo il latte detergente sul viso”.

-Perché usa il latte detergente la mattina? Di solito le donne lo usano di sera per struccarsi,  prima di andare a letto.

E infatti anch’io mi strucco di sera. Ma, quando ci si pulisce il viso di sera, un pò di trucco resta sempre intrappolato nella pelle e, a lungo andare, fa venire le rughe. Per questo uso il latte detergente anche al mattino, per togliere gli ultimi residui di trucco: è il rimedio antirughe migliore che ci sia. Dopo la pulizia del viso, per depurare il mio corpo dalle tossine, bevo mezzo litro di acqua a temperatura ambiente e un bicchiere di succo d’aloe. Quindi faccio colazione con una fetta di pane integrale, un yogurt e un succo che preparo centrifugando rape rosse, carote e mele: questi cibi combattono l’invecchiamento. Alle sette e mezzo, infine, esco di casa e vado per un’ora e mezzo a lezione di danza classica. Un giorno alla settimana, invece, faccio Pilates, una ginnastica che tonifica tutto il corpo”.

-Molte donne, però, non possono seguire il suo esempio, perché non hanno i soldi per iscriversi ad un corso di danza o ad una palestra, oppure perché non hanno il tempo di andarci.

“Le donne che non riescono ad andare in palestra devono regalarsi almeno mezz’ora al giorno da dedicare all’attività fisica. Può bastare anche solo mettersi le scarpe da ginnastica e fare una camminata veloce per mezz’ora”.

-E dopo la sua lezione di danza?

La doccia, naturalmente.  E, alla fine della doccia, non dimentico mai di sparare un getto d’acqua fredda, anzi gelata, sulle cosce e sul lato B: è l’arma migliore per sconfiggere la cellulite. A questo punto, tra le nove e le dieci del mattino, vado nello studio Tv e mi getto nella mia giornata di lavoro, che dura fino a sera. Quando stacco, esco a ballare con i miei amici”.

– A che ora va a letto?

Tardi, tra l’una e le due di notte. Dormo pochissimo. Consiglio alle donne di non imitarmi. L’ideale è dormire otto ore per notte. Ma l’eterna giovinezza comincia a tavola. La buona alimentazione è ancora più importante del riposo e dell’attività fisica”.

-Che cosa bisogna mangiare per restare giovani a lungo?

Pane integrale, pasta integrale, tanta frutta e tante verdure. Sono alimenti ricchi di fibra, che aiuta il funzionamento dell’intestino e disintossica.  A pranzo mangio un primo piatto fatto di pasta integrale e verdure crude di stagione tagliate fini e condite con olio extravergine d’oliva. Come secondo, mangio pesce oppure prodotti a base di soia, come il tofu. Pesce e soia sono ricchi di Omega3, grassi buoni che combattono il colesterolo e fanno bene alla pelle. Di sera, siccome di solito esco a cena con i miei amici, mi capita di concedermi bombe caloriche, come una pizza o un bicchiere di vino. Ma l’importante è tenere sotto controllo queste trasgressioni, bevendo ogni giorno almeno due litri di acqua, che depura l’organismo, e mangiando molta frutta e verdura. Le verdure, se non sono mangiate crude, vanno cotte sottovuoto, negli appositi sacchetti da mettere in forno, o al vapore, così conservano tutte le vitamine”.

Quali tipi di frutta e verdura consiglia?

Innanzitutto, i frutti e le verdure di colore violaceo, come le melanzane, le rape rosse, l’uva rossa, le prugne, i mirtilli e le more: tutti i vegetali di questo colore, infatti, contengono polifenoli, che sono sostanze in grado di rallentare l’invecchiamento. Poi le carote e i pomodori, ricchi, rispettivamente, di betacarotene e di licopene, che fanno bene alla pelle. Poi noci, nocciole e mandorle, ricche di vitamina E, che è un elisir di giovinezza. Poi le arance, ricche di vitamina C, che combatte le rughe. E infine, lattuga, zucca, albicocche e spinaci, che, come le carote, sono ricchi di vitamina A, che mantiene la pelle e i capelli giovani e luminosi”.

E i cibi da limitare quali sono?

Ho bandito dalla mia tavola i fritti, il latte e lo zucchero. E poi il sale, che gonfia il nostro corpo perché lo induce a trattenere i liquidi. Per dare sapore al cibo, preferisco le spezie. Non metto il sale neanche nell’acqua della pastasciutta”.

“… Ma tra tutte le ricette di eterna giovinezza di cui ho parlato, ho dimenticato di citare la più importante: sorridere. Tutte le mattine, appena sveglia, io sorrido, perché dico grazie alla vita. Cominciare la giornata con un sorriso dà al viso una luce particolare. Essere felici è la ricetta più importante per essere belle. Anzi per essere belli, perché le mie ricette di bellezza valgono anche per gli uomini”.

I commenti sono chiusi.