Multato perché giocava a PokemonGo

Multato perché giocava a PokemonGo.

images

Multato un italiano di 25 anni: 81 euro e cinque punti dalla patente perché andava a caccia di Pokemon nella zona di Porta Palazzo, a Torino, alla guida del suo scooter.

Quando gli agenti l’hanno fermato si sono resi conto che guidava con una mano sola perché con l’altra reggeva lo smartphone pronto a immortalare e catturare i mostriciattoli giapponesi che stanno imperversando in tutto il mondo.

Per il ragazzo è scattata la stessa sanzione che si applica a chi telefona al volante.

Precedente Bimba uccisa nel Beneventano, indagini in corso Successivo Pronostici champions 26-27 luglio