Vaccinazione: nuovo decreto legge

VACCINAZIONE: IL GOVERNO HA APPROVATO IL NUOVO DECRETO LEGGE

 

Secondo quanto stabilito dal nuovo Decreto Legge, tutti i bambini, a partire da settembre 2017, dovranno essere vaccinati, per poter frequentare gli asili nido e le scuole materne.

I vaccini obbligatori sono diventati 12: oltre ai 4 già obbligatori in passato, bisognerà sottoporsi ad altre 8 vaccinazioni.

Ecco le vaccinazioni obbligatorie:

  1. antidifterica
  2. antitetanica
  3. antipoliomelitica
  4. antiepatite virale B
  5. anti-pertosse
  6. anti-meningococco B
  7. anti-meningococco C
  8. anti-morbillo
  9. anti-rosolia
  10. anti-parotite
  11. anti-varicella
  12. Haemophilus Influenzae

La  prima vaccinazione è necessaria a 61 giorni dalla nascita del bambino con l’esavalente (poliomelite, tetano, difterite, epatite B, pertosse ed Haemophilus Influenzae di tipo B) + pneumococco coniugato.

Dopo 15 giorni dalla prima vaccinazione si somministra la prima dose di meningococco B (e, per chi la desidera, quella contro il rotavirus).

Al quarto mese c’è il primo richiamo di meningococco B e Rotavirus.

Al quinto mese c’è il primo richiamo dell’esavalente e pneumococco coniugato (devono passare circa 15 giorni dalla dose di meningococco B).

Al sesto mese c’è il terzo richiamo del meningoccco B.

All’undicesimo mese bisogna fare il terzo richiamo dell’esavalente.

Tra il tredicesimo e il quindicesimo mese bisognerà fare la prima dose di quadrivalente contro morbillo/parotite/rosolia/varicella e la somministrazione dell’anti-meningococco C.

A sei anni c’è la seconda dose del tetravalente e la quarta dose dell’ esavalente.

E, infine, a dodici anni c’è il vaccino HPV per le bambine.

 

 

Precedente Moda Estate 2017 Successivo Bambini al sole? Risponde la scienza...